Utile saperlo

Tempi ed acconti per la transizione 4.0

Written by Stefano Lissa

Come funziona se verso un acconto nel 2021 ma il bene viene consegnato a fine 2022?

Il caso è molto semplice: a marzo 2021 il cliente versa un acconto del 30% su un importante macchinario che verrà realizzato e poi consegnato a settembre 2022.

La legge di bilancio 2021 prevede due casistiche:

  • credito di imposta al 50% per tutti gli investimenti effettuati nel 2021 oppure completati entro il 30 giugno 2023 se è stato versato un acconto del 20% entro il 31 dicembre 2021
  • credito di imposta al 40% per tutti gli investimenti effettuati nel 2022 oppure completati entro il 30 giugno 2023 se è stato versato un acconto del 20% entro il 31 dicembre 2022

Come al solito, l’acconto serve a “bloccare” l’incentivo attivo nell’anno in cui lo si versa.

Nel nostro caso, a settembre 2022 quando verrà consegnato il macchinario, il cliente non sarà più nelle condizioni di utilizzare l’incentivo al 50%, perché ha mancato il limite temporale del 30 giugno 2022.

Ma a settembre 2022 sarà applicabile la seconda trance di agevolazioni, con credito di imposta al 40%.

E se slittasse al 2023? L’acconto resta valido?

Ottima domanda per la quale non ho un riferimento per una risposta certa. La legge indica che l’acconto deve essere versato entro il 31 dicembre (dell’anno di interessa), non tra il 1 gennaio ed il 31 dicembre.

Quindi, per restare nel nostro caso, quell’acconto del 2021 potrebbe essere usato per applicare le regole di estensione dell’incentivo previsto nel 2022. Ho detto potrebbe.

Da dove vengono i dubbi?

Dalla confusione fatta negli anni precedenti, nei quali se versavi un acconto del 20% ad esempio nel 2019 e completavi l’investimento nell’anno successivo, 2020, dovevi comunque utilizzare l’incentivo previsto per il 2019.

Questa ovviamente non è roba da ingegneri, che però delle domande le fanno:

  • e se in corso d’opera devo modificare le specifiche del macchinario viene a costare di più del previsto e quindi l’acconto che avevo dato non è più del 20%?
  • e se il macchinario, per eventi sfortunati, mi viene consegnato addirittura nel 2021, quell’acconto del 2019 lo utilizzo secondo le regole del 2021? Perché nel frattempo è uscita una legge di bilancio nuova. Oppure non lo si considera e uso l’inventivo 2021?

Concordo con voi: andrebbe fatto uno schema perché a parole diventa difficile da visualizzare, ma ve lo lascio come esercizio per casa! (poi mandatelo anche a me che lo pubblico)


Tutte le considerazioni devono considerarsi opinioni personali, ovviamente, nulla vieta che altre interpretazioni discordino o che vengano emanate indicazioni ufficiali contrastanti.

About the author

Stefano Lissa

Leave a Comment